X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Lo studio della Nara Medical University conferma che l’ozono inattiva COVID-19

Il gruppo di ricerca dell’azienda è stato il primo al mondo a confermare l’inattivazione del nuovo coronavirus per esposizione al gas ozono.



Il gruppo di ricerca dell’azienda è stato il primo al mondo a confermare l’inattivazione del nuovo coronavirus per esposizione al gas ozono.

In questo rapporto, segnaliamo che l’inattivazione del nuovo coronavirus da parte dell’ozono è stata condotta e la relazione tra concentrazione di ozono e tempo di esposizione e inattivazione di ozono è stata chiarita sperimentalmente.

L’ozono (formula chimica: O3) è una forma allotropica dell’ossigeno, dal caratteristico odore agliaceo. Le sue molecole sono formate da tre atomi di ossigeno.

Ha il più forte potere ossidativo vicino al fluoro e distrugge le cellule come i batteri e decompone i legami chimici tra le sostanze.

È efficace nella deodorizzazione, nella sterilizzazione e nella pulizia e viene utilizzato in vari campi come l’assistenza medica, l’assistenza infermieristica, l’allevamento e nel settore alimentare

Per quanto riguarda l’efficacia dell’ozono, il potere battericida di 7 volte quello del cloro ed è stato considerato “particolarmente efficace” per il controllo delle malattie infettive.

In Giappone l’agenzia dei vigili del fuoco del Ministero degli affari interni e delle comunicazionilo ha introdotto per la prima volta in Giappone nel 2008 , quandolo ha identificato come parte delle misure per prevenire la nuova infezione da influenza e ne ha autorizzato l’utilizzo nei principali aeroporti.

Da allora, l’applicazione nei siti medici è progredita e il numero di istituzioni mediche che introducono generatori di ozono allo scopo di prevenire la diffusione di infezioni nosocomiali è in aumento.

Anche l’approccio battericida a base di ozono è stato accettato come misura contro la nuova infezione da coronavirus (COVID-19).
Da gennaio di quest’anno, quando l’infezione da COVID-19 si stava diffondendo in tutto il mondo, non solo le istituzioni mediche, ma anche ambulanze, ospedali, hotel, ecc. hanno adottato i generatori di ozono.

L’ozono ha definitivamente guadagnato un uso diffuso come metodo di sterilizzazione efficace paragonabile alla pulizia manuale dell’alcool.

Fonte: https://debuglies.com/2020/06/02/lo-studio-della-nara-medical-university-conferma-che-lozono-inattiva-covid-19/



Pubblicato il 07/07/2020 in Salute e sicurezza sui luoghi di lavoro

Condividi su:


ALTRE NEWS

Sito realizzato da InfoMyWeb.com

×